Giornalisti al voto, per i romagnoli il seggio è a Cesena

Giugno 2013, insediamento del Consiglio nazionale OdG (foto M.R.)

Dopo tante proroghe al mandato dei consiglieri uscenti, domenica 1° ottobre si vota il rinnovo dei Consigli dell’Ordine dei Giornalisti (regionale e nazionale). Dopo quattro anni al nazionale, oggi sono candidato al Consiglio regionale OdG Emilia-Romagna.

Avevo anticipato i nomi della nostra squadra Gi.Pu. nel bilancio di fine mandato postato qualche giorno fa, aggiungo ora qualche informazione pratica.

Il seggio di riferimento per i giornalisti delle province romagnole (Forlì-Cesena, Rimini, Ravenna) è quello di Cesena, allestito all’Hotel Alexander (Piazzale Karl Marx, 10). Si trova esattamente di fronte alla stazione ferroviaria cittadina e accanto all’autostazione. Ancora più importante, l’albergo è fuori dalle “zone rosse” istituite per la visita di Papa Francesco. Visita che ad ogni modo terminerà alle 10 del mattino, potrete dunque recarvi al seggio (aperto dalle 9 alle 17) senza timore.

Qualche complicazione in più (sempre legata alla visita papale) l’avranno i giornalisti di Bologna dato che il seggio del capoluogo è stato allestito nella sede dell’Ordine, vicino alle due torri (Strada Maggiore 6). In quel caso ci sarà da scarpinare un po’ ma nulla di grave (eventualmente potete darmi uno squillo e vi metterò in contatto con i nostri rappresentanti di lista a Bologna).

Di seguito trovate il nostro materiale elettorale. L’avvertimento è il consueto: bisogna votare, scrivendoli per esteso, tutti i nomi proposti. Solo così, infatti, potremo essere eletti.

Grazie della fiducia e, per chi viene a votare a Cesena, ci si vede al seggio!

 

> La lettera sulle elezioni per i giornalisti pubblicisti, con info annesse

> I candidati al Consiglio regionale (giornalisti pubblicisti): facsimile di scheda e breve presentazione

> Il candidato al Consiglio nazionale (giornalisti pubblicisti): facsmile di scheda e breve presentazione

> Il “santino elettorale” della nostra squadra Gi.Pu.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *