Sacrilego anch’io?

L’ultima inchiesta di un giornalista del settimanale L’Espresso ha suscitato le ire dell’Osservatore Romano, quotidiano ufficiale della Santa Sede.

Che cosa avrebbe combinato di strano questo collega? Semplicemente ha girato tra le chiese di cinque città accostandosi di volta in volta al sacramento della Riconciliazione, o “confessione” che dir si voglia, rilevando posizioni diverse tra i sacerdoti sui temi morali più scottanti, dall’Eutanasia all’omosessualità passando per l’utilizzo o meno del profilattico. E ricevendo dall’organo di stampa Vaticano accuse di profanazione, sacrilegio e offesa per i sentimenti dei cattolici.

Ma, se è così… allora io dovrei bruciare all’inferno da un pezzo! 😀

All’inizio degli anni ’90, infatti, ero assillato da un grandissimo cruccio. Non riuscivo a spiegarmi come la Chiesa Cattolica, all’apparenza così granitica su certi temi, comprendesse in realtà una pletora di posizioni diverse e tutte egualmente giustificabili. Una cosa che, all’atto pratico, finiva per legittimare tutto ed il contrario di tutto.

Così, decisi di avviare la mia personalissima inchiesta 🙂

Armato di bicicletta, nei ritagli di tempo mi misi a battere a tappeto le diverse chiese cittadine cercando di rimediare quante più confessioni possibili dai sacerdoti più disparati. Ed esponendo loro una bella casistica di peccati.

Il tutto veniva poi registrato a posteriori su carta in una sorte di grande hit-parade moral-filosofica, un calderone dal quale dovevo riuscire a tirar fuori un senso compiuto alla cacofonia di voci cattoliche, le une in disaccordo con le altre.

Un documento preziosissimo che, ahimè, sembra essere andato perduto: sarebbe stata una testimonianza storica notevole 🙂

A mia “discolpa”, dal punto di vista spirituale, bisogna però aggiungere che ero animato da una sincera volontà di capire al meglio la volontà di Dio… Tanto più che, in quel periodo, stavo pure frequentando il seminario minore! 😛

Pubblicato da Michelangelo

Scruto continuamente il mondo alla ricerca del bandolo della matassa

8 risposte su “Sacrilego anch’io?”

  1. Questa da te non me la sarei mai immaginata. Sintomo di quanto a volte sottovalutiamo i tuoi lati oscuri! “Pletora” e’ una gran bella parola, usata con molta parsimonia piuttosto anzichenno’. Ti prego… riscrivi quel documento, rinventatelo, insomma.. BUCCI… FAI QUALCOSAAAAAA!!!!

  2. Scommetto che andando a spulciare in qualche gavone sarei capace di farlo saltare fuori il prezioso documento, di sicuro non è stato buttato… e comunque non sapevo di quest’inchiesta, sarei curiosa di conoscere la lista di peccati sciorinati in confessione!! o_O

  3. Neanch’io sapevo niente di questa inchiesta. Come al solito le cose più interessanti non me le dici mai!

  4. E cmq ho notato che la sezione a me dedicata (Francy’s zoo) viene addirittura dopo le Fave…..

  5. Ciao Boch! Son Filo in diretta dal seminario di Bologna… scusa ma ho perso la tua mail e sono in un casino, allora ti scrivo da qui. Come sai ho il cellulare come il tuo, solo che il software è quello della tim ed è una vera merda. In pratica devo scaricare delle robe dal sito della tre e mi fa cadere sempre tutto. Come faccio a cavare quel software del menga e metterne uno più umano? Avrai i miei imperituri ringraziamenti per le info che mi darai. Ah, e ottimo blog e sito dei faccioni! Ps: saluta la Fra!
    A presto spero!
    Fil

  6. ciao Filo!
    vedrò di mandarti spiegazioni dettagliate via mail.
    In effetti, potrei anche scriverci un post, non ne ho ancora scritti di “tecnologici” in questo blog 🙂

I commenti sono chiusi