Il B-side del giornalista sportivo

Serata piacevole quella di sabato scorso al Jammin di Longiano.
Anche se la gente presente alla festa organizzata dall’Atletico Malatesta era davvero tanta, forse troppa.

Io sono arrivato “ad orari Boch”, come direbbe qualcuno, piombando nel mezzo di un gradevole filotto di musica italiana d’annata.

Ma la vera sorpresa è stata quando in console è salito tale “Dj Eric“.
Ripensando a chi aveva organizzato la festa, l’annuncio di quel nome mi ha fatto scattare subito un moto di curiosità.
Il mio sesto senso non sbagliava: era proprio Eric Malatesta, conosciuto dai più come giornalista sportivo per il Corriere Romagna e per il Corriere Cesenate, nonché inviato di Radio Bruno.

Decisamente all’insegna dei “piccoli classici” (vecchi e nuovi) la sua selezione, molto gradita dalla pista, che ha visto alternarsi Mike Oldfield & Maggie Reilly, i Police, le Hole, i Jet, Kaiser Chiefs, U2 e Radiohead, solo per citarne alcuni.
Una selezione troppo commerciale? Forse, ma era tutto “mainstream del cuore” e ci metterei la firma per ballarlo ancora 🙂

P.S.
C’è chi dice di avere visto a Longiano anche dei VIP del ravennate in trasferta 😀

Pubblicato da Michelangelo

Scruto continuamente il mondo alla ricerca del bandolo della matassa

4 risposte su “Il B-side del giornalista sportivo”

  1. E perché i V.U.P. (very unimportant people) di Cesena dove li metti?? ^_-
    Bellissima musica e mentre stavamo per andarcene verso le 5 han dato Mr. Jones… mi son commossa!! ç_ç

  2. Valen hai proprio ragione! Tuo fratello ci snobba troppo…Ma la musica è piaciuta un sacco anche a me (credo si sia notato!) e non esagero se dico che mi sono sentita dieci anni più giovane…

  3. Ma dai!
    Conosco Eric da quando ero una bambina, anche se ormai sono anni che non lo vedo…
    E te lo ritrovo qui, deejay e giornalista!?!
    ^_^

I commenti sono chiusi