No choice

Con l’avvicinarsi della scadenza del 30 giugno siamo ormai in pieno martellamento televisivo da Tfr.
Pubblicità, istituzionali e non, cercano di convincere gli indecisi dell’ultim’ora sul destino del proprio Trattamento di fine rapporto.

E tu cosa vuoi fare del tuo Tfr?” mi chiede petulante uno spot.

Un cazzo – vorrei rispondergli – come milioni di co.co.co. che il Tfr se lo sognano“.

‘fanculo.

Pubblicato da Michelangelo

Scruto continuamente il mondo alla ricerca del bandolo della matassa